Dalla citazione biblica “Memento homo, quia pulvis es et in pulverem reverteris” (Genesi 3,19) che tradotta letteralmente significa: “Ricordati uomo, che polvere sei e polvere ritornerai”.

Ho voluto rappresentare questo corpo i cui muscoli si lacerano e ritornano polvere plasmandosi nella roccia, per ricordare all’uomo di essere umile e non credersi onnipotente poiché questa è solo una vita di passaggio e le cose materiali compreso il nostro corpo, svaniranno.  E’ la nostra spiritualità che ci rende uomini e non le guerre o le battaglie vinte in questa Terra.

  • Materiali Marmo nero
  • Anno 2012
  • Misure 40x20 cm h70 cm