La scucitura della pelle sulla schiena rimanda simbolicamente ad un liberarsi da quella seconda personalità che adottiamo perché non riusciamo ad essere noi stessi quando ci rapportiamo con le persone, per paura di essere giudicati o non essere accettati dalla società.

L’uomo deve riuscire a spogliarsi di questa maschera ed imparare ad accettarsi per quello che è, trovando la pace in sé stesso.

I raggi uscenti dal dorso sono come spiragli di nuova e più sincera personalità, trovata solo dopo una faticosa ricerca dentro il proprio io rappresentata dalla posizione tesa della figura.

  • Materiali Legno di cipresso, ottone, alluminio
  • Anno 2009
  • Misure 20x30 cm, h 45cm